GRIGLIA ‘KILLER’ IN VIA ANTONIO DE LUCA, LA DENUNCIA DI GENNARO SAVIO (VIDEO)

di Gennaro Savio

Pericolosissimo dissesto attorno alla griglia killerISCHIA – In via Antonio De Luca, la strada che a Ischia Ponte attraversa Casaluro, da mesi una griglia per la raccolta delle acque piovane rappresenta un gravissimo pericolo per l’incolumità dei passanti e in modo particolare per pedoni e scooteristi. Situata al centro della strada, si trova a pochi metri di distanza dal piazzale dove una lapide ricorda il luogo natio del giovane Ufficiale di aviazione Alfredo De Luca. La  grata, oltre ad essere semi sprofondata nel selciato, presenta ai lati due grosse buche nelle quali i pedoni possono slogarsi una caviglia e cadere rovinosamente  a terra specialmente nelle ore serali e notturne visto che la pubblica illuminazione è ridotta al lumicino.

I conducenti dei mezzi a due ruote sono costretti ad un pericoloso slalomE che dire dei mezzi a due ruote che transitano lungo questa strada i cui conducenti sono costretti ad effettuare un pericoloso slalom per evitare la griglia e non finire all’aria con lo scooter? E vogliamo parlare delle decine di ragazzi residenti in zona e che in mancanza di altri spazi dove poter giocare, nel tempo libero percorrono la strada in bicicletta? Ci si rende conto o no che il dissesto creatosi attorno a questa grata crea una situazione di pericolo gravissimo per l’incolumità di tutti e in modo particolare di anziani e bambini? Possibile che la grata-killer non venga riparata nonostante le tante segnalazione giunte in Municipio dai cittadini? Cosa si aspetta ad intervenire, che ci scappi prima l’incidente?

 A CASALAURO GLI AMMINISTRATORI COMUNALI SONO PRESENTI SOLO PER ELEVARE MULTE

Erbacce lungo via Antonio De LucaMentre l’Amministrazione guidata dal Sindaco Giosi Ferrandino è letteralmente latitante nell’eliminare pericoli e degrado sociale che da sempre caratterizzano via Antonio De Luca con la presenza lungo i lati della strada di erbacce che non sono state rimosse neppure in occasione dei festeggiamenti del Santo patrono (alcune sono state rimosse dai residenti), periodicamente è puntualmente presente per elevare multe alle auto parcheggiate in sosta vietata. Le ultime contravvenzioni sono fioccate domenica 30 agosto 2015 proprio in occasione del passaggio della processione di San Giovan Giuseppe della Croce senza che nessun cartello fosse stato affisso nei giorni precedenti per avvisare del passaggio del corteo religioso così come invece è avvenuto per tutte le altre strade di Ischia Ponte.

A chi ci dice che sarebbe stato superfluo avvertire i residenti perché lungo via De Luca vige il divieto di sosta, noi rispondiamo che cosi com’è stato fatto in altre circostanze l’avviso doveva essere affisso in quanto in alcuni tratti di Casalauro è consentita la sosta delle automobili che espongono il contrassegno di invalidità. Per carità, nulla da eccepire sulla solerzia dei vigili che fanno il proprio lavoro nel multare le auto parcheggiate in divieto di sosta, ma quello che ci si chiede è questo: possibile che l’Amministrazione comunale da queste parti sia presente solo per multare gli automobilisti? Possibile che dai cittadini di Casalauro si pretendano solo doveri e si continuino a calpestare i loro più elementari diritti come quello a poter percorrere una strada sicura e senza la presenza di erbacce e immondizie varie? Sindaco Giosi Ferrandino, per quanto tempo ancora i cittadini di via Antonio De Luca devono continuare a rischiare la pelle per il dissesto che caratterizza il selciato che circonda la griglia killer? Vogliamo intervenire o veramente aspettiamo prima che qualcuno si faccia male sul serio?

I commenti sono chiusi.