LUCIANNA DE FALCO A BENEVENTO CITTÀ SPETTACOLO CON “VIVA MARIA!”

Viva Maria! (foto di Luigi Trani)ISCHIA (c.s.) – Lucianna De Falco e la storia di Forio protagonisti domenica 6 settembre alla XXXVI edizione di “Benevento Città spettacolo”, il Festival più antico della Campania dedicato quest’anno a “Miti, eroi e gente comune”. L’attrice foriana porterà in scena al Palazzo Paolo Sesto “VIVA MARIA!”, spettacolo scritto e diretto da Laura Jacobbi per celebrare la personalità eccezionale di Maria Senese “Caffè Internazionale“, tuttora noto a Forio come “Bar Maria”.  Negli anni Cinquanta il bar divenne un vero e proprio cenacolo di artisti internazionali. Erano clienti abituali il poeta Auden, Bargheer, Truman Capote e, occasionalmente potevi incontrare principi, stelle del cinema oppure Moravia con Elsa Morante, Pasolini, Bolivar e molti altri ancora. Di quel piccolo locale, Maria Senese fu regina incontrastata. Una donna del popolo, schietta, simpatica, sempre disponibile e con la battuta pronta. Nonostante avesse solo la quarta elementare e non masticasse altra lingua che il suo dialetto, era capace di intrattenere conversazioni con persone d’ogni nazionalità, cultura e lignaggio. Una donna decisamente fuori dal comune, dotata d’una sensibilità e di uno spirito notevoli. Nella trasposizione scenica Maria rivive alcuni dei momenti del suo quotidiano come se fosse sempre nel bar che era la sua vita, mescolando il dialetto all’italiano, saltando nel tempo, intrecciando anni, aneddoti, volti, storie. Uno spettacolo nato dopo una approfondita ricerca storica e lunghe interviste a chi, testimone del tempo, l’aveva conosciuta.

Il Festival “Benevento Città Spettacolo” si svolgerà dal 4 al 13 settembre 2015 con la Direzione artistica di Giulio Baffi.  Tanti gli appuntamenti per questa edizione, nella quale giovani e affermate compagnie, porteranno a Città Spettacolo le loro originali creazioni. Tra queste, “Il genio amato – il mito di Giuseppe Verdi raccontato dalle sue donne”, con l’orchestra del Conservatorio “Nicola Sala “ di Benevento;  la prima nazionale dell’ “Orestea”, messa in scena da Luca De Fusco per il Teatro Stabile Nazionale della città di Napoli,  con un cast d’eccezione che vede in scena, tra gli altri, Mariano Rigillo nel ruolo di Agammenone, Elisabetta Pozzi in quello di Clitennestra, Gaia Aprea nel doppio ruolo di Cassandra e Atena, Giacinto Palmarini in quello Oreste; “L’amore per le cose assenti, scritto e diretto da Luciano Melchionna.

 

Viva Maria (foto di Michele Magnanimo)

foto di Michele Magnanimo

Lucianna De Falco è nata a Ischia. Ha studiato in Italia e all’estero sotto la guida di Mario Santella, Ernesto Calindri, Michele Monetta, Monica Pagneux e Julie Stanzak. Comincia con il teatro di ricerca (tournèe mondiale con l’Atelier International del’Acteur) e prosegue con quello musicale (Novecento Napoletano, Cafè Chantant), il teatro di tradizione (I dieci comandamenti di R. Viviani per la regia di M. Martone) e la nuova drammaturgia contemporanea (Mamma di A. Ruccello, Fedra di S. Kane, Il Contagio di W. Siti. Tra gli spettacoli che ha ideato: “Lucì, voci e volti dal faro”, storia della prima donna guardiana del faro e “Leggere il cinema”, reading di sceneggiature dei capolavori del cinema.  Per il grande schermo ha lavorato, tra gli altri, con Marco Ferreri, Ferzan Ozpetek, Enrico e Carlo Vanzina, Maurizio Ponzi, Luca Miniero.  E’ stata Addolorata “Dolly” Salvetti nella soap di grande successo “Un posto al sole”. Nella stagione 2012/2013 ha interpretato il ruolo di Flò Manero nel musical “La febbre del sabato sera”.

 

I commenti sono chiusi.